Giuseppe Ceccarelli - Comune di Gatteo

Vivere Gatteo | I personaggi illustri | Giuseppe Ceccarelli - Comune di Gatteo

Aggiornato il 

Giuseppe (Pino) Ceccarelli

 
Nasce a Gatteo il 15 Novembre 1918.
Dopo gli studi avviati presso la Scuola dei Guanelliani a Feltre, si diploma maestro all’istituto magistrale di Forlimpopoli.
Una breve esperienza lavorativa alla Benelli di Pesaro anticipa la sua attività di insegnante di scuola elementare, che continuerà ininterrottamente e con grande passione fino al 1982.
Tanti sono stati gli incarichi acquisiti nel suo impegno di uomo pubblico: a 19 anni è presidente della gioventù di Azione Cattolica di Gatteo (per due anni) e, nel 1944, entra a far parte del CLN comunale come rappresentante della Democrazia Cristiana per la quale ricoprirà la carica di segretario della sezione di Gatteo dal 1948 al 1952 e poi segretario del comitato comunale nel periodo 1961-1964.
Dal 1953 al 1956 è presidente del Circolo Acli di Gatteo; dal 1962 al 1976 è presidente dell’associazione ex allievi e amici dell’Istituto Don Luigi Ghinelli; dal 1964 al 1970 è vice sindaco del comune di Gatteo e dal 1970 al 1980, consigliere comunale.
Fondatore della DC di Gatteo, membro dell’assemblea del Comprensorio Cesenate, collabora alla rivista culturale “Potere Sociale” di Cesena contribuendo attivamente in alcune ricerche sociologiche e di amministrazione pubblica ed aderisce poi alla costituzione del Partito Popolare. 
La musica e le tradizioni l’hanno sempre visto presente, nonostante i problemi di salute.
Poeta dialettale, vincitore di prestigiosi premi in concorsi locali e nazionali; l’invio di alcune sue poesie ai benefattori contributiva a Natale alla raccolta di fondi a favore dell’Asilo Infantile Maria Ghiselli, di cui è stato segretario per decenni.
Dai primi anni ’80 è stato presidente della Siola d’Oro di Gatteo a Mare e della C.A.P.I.T. di Gatteo. Consigliere e sindaco revisore della Cassa Rurale ora Banca di Credito Cooperativo di Gatteo per 40 anni. Bibliotecario alla Fracassi-Poggi di Gatteo, ha saputo valorizzare personaggi locali come i poeti Guido Antonelli e Alberto Andreucci, l’ingegnere militare della corte di Spagna Battista Antonelli (sec. XVI), il liutaio Arturo Fracassi, per il quale ha collaborato nella stesura della sua bibliografia, il celebre soprano Lina Pagliughi, ricordata tutt’oggi con l’assegnazione di un premio internazionale e tante altre attività espletate tanto da essere considerato uno dei maggiori artefici della vita culturale di Gatteo.
A riconoscimento di queste sue molteplici attività, riceve nel 1963 la nomina di Cavaliere della Repubblica conferita dal presidente Segni, e nel 1997 diviene accademico dei Filopatridi.
Il 19 Aprile 1954 sposa Carla Casadei, custode fedele, premurosa e sapiente della famiglia, con la quale ebbe i figli Claudio, Marco, Simona e Roberta.
Un personaggio straordinario che continuerà ad essere presente attraverso i suoi scritti, le sue poesie e il suo esempio.
Ha speso una vita per l’insegnamento e per mantenere viva la memoria storica e culturale di Gatteo.
Il 28 Febbraio 2002 ha lasciato questa vita terrena e ora riposa nella sua terra che lo vide nascere.
 
Il Comune di Gatteo nel 2008 ha dedicato a lui la nuova Biblioteca comunale.

 
Risultato (0 valutazioni)