Omaggio agli Antonelli - Comune di Gatteo

Vivere Gatteo | I personaggi illustri | Gli Antonelli | Omaggio agli Antonelli - Comune di Gatteo

Aggiornato il 

Convegno Internazionale "Omaggio agli Antonelli"

 

Il Comune di Gatteo ha avviato sin dal 2002 un fitto calendario di iniziative ed attività volte alla celebrazione della famiglia Antonelli, ingegneri gatteesi, costruttori di numerose opere architettoniche riconosciute dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.
I documenti emersi nel corso degli ultimi anni, grazie alle ricerche condotte nell’Archivio Comunale ed alle segnalazioni fornite da un Professore Italo-Venezuelano dell’Università di Caracas, danno per originari del Comune di Gatteo sia Giovanni Battista Antonelli (1527-1588), sia il fratello Battista (1547-1616), che un loro nipote,Cristoforo Rota (1560-1631). 
La letteratura scientifica di ambito ispano-americana e statunitense ha già reso nota in gran parte l’attività di questi “inzegneri”, o architetti militari, anche se ha spesso confuso i ruoli tenuti dalle singole personalità, ne ha attribuito i natali a diverse città italiane, e non ha bene indagato sulla loro formazione ed il coinvolgimento negli eventi dell’epoca.
La dimensione continentale dell’operato degli Antonelli è stata invece quasi completamente ignorata dalla storiografia italiana (a parte qualche retorica e strumentale celebrazione degli anni Trenta). 
Le iniziative promosse intendevano colmare una grave lacuna culturale, avviando approfonditi studi, che prendessero l’avvio dal rinvenimento recente di nuovi dati archivistici ed avessero come ricaduta una nuova consapevolezza storica locale e nazionale. Le celebrazioni, che accompagnano il lavoro di ricerca coordinato dal Professor Mario Sartor, docente di Storia dell’Arte Latino-Americana all’Università di Udine, hanno ottenuto il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Forlì-Cesena, dell’Istituto Italolatino-Americano di Roma e dell’Ambasciata d’Italia a Cuba.

Tra le principali azioni del 2003 è da annoverare la realizzazione a Gatteo di un Convegno internazionale di studi, curato dal Professor Sartor, con l’invito di studiosi di storia civile ed economica, oltre che di storici dell’architettura militare ed urbanistica, con lo scopo di dare un giusto riconoscimento a gatteesi celebri nel mondo.

Il Convegno è stato realizzato presso l'Oratorio di San Rocco dal 3 al 5 Ottobre 2003, ed ha visto la partecipazione, in qualità di relatori, di studiosi degli Antonelli provenienti dall’Italia, dalla Spagna e dal Portogallo, nonché il coinvolgimento delle Autorità amministrative locali, provinciali e regionali, delle Ambasciate d’Italia e dei Paesi interessati: Spagna, Portogallo, Messico, Cuba, Panama, Venezuela, Colombia, Portorico nonché del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero dei Beni Culturali.

Il programma delle iniziative celebrative ha volutamente alternato momenti di approfondimento culturale, culminati nella Conferenza Magistrale di Eusebio Leal, ad altri di intrattenimento più leggero, ispirati sempre alle figure degli Antonelli, ma in grado di coinvolgere l'intera comunità gatteese nel clima di festeggiamento. In tale ottica sono da leggersi gli interventi di David Riondino, il Concerto degli Accademici di San Rocco e lo spettacolo teatrale dei ragazzi della Scuola media di Gatteo. 
Nel complesso le iniziative realizzate, di elevato valore culturale, hanno avuto un ottimo risalto sui mass media ed un buon coinvolgimento di pubblico, raggiungendo l'obiettivo di far conoscere in Italia un patrimonio architettonico che è tra i più affascinanti dell’epoca moderna, oltre a voler creare un solido legame culturale con le diverse nazioni interessate dalla attività degli Antonelli.

Risultato (1 valutazione)