Emilia Romagna in Area Arancione, scuole superiori chiuse fino al 23 gennaio - Comune di Gatteo

archivio notizie - Comune di Gatteo

Emilia Romagna in Area Arancione, scuole superiori chiuse fino al 23 gennaio

 
Emilia Romagna in Area Arancione, scuole superiori chiuse fino al 23 gennaio

Emergenza Covid-19:

✅Per conoscere tutte le misure in vigore in ER https://bit.ly/36EPaI0

✅Per consultare le Faq aggiornate sulle attività consentite fino al 10 gennaio 2021 https://bit.ly/2WS8Xzv

✅ Per scaricare il modulo di autocertificazione https://bit.ly/2IzdSS4

Oggi sabato 9 gennaio e domenica 10 gennaio 2021 tutta Italia sarà in zona arancione. Dal 11 gennaio al 15 gennaio, in attesa di nuove disposizioni legislative, un'ordinanza del Ministro Speranza ha inserito l'Emilia-Romagna in zona arancione.  

Per quanto riguarda le scuole, in Emilia-Romagna fino al 24 gennaio proseguono l’attività in presenza le scuole materneelementari e medie e le superiori con la sola didattica a distanza per tutti gli studenti, ferma restando la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l'uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali (Ordinanza del presidente della Regione dell'8 gennaio).

LE PRINCIPALI MISURE:

Nelle Regioni in area arancione sono in vigore fino al 15 gennaio 2021 le misure di contenimento disposte dal Decreto Legge del 5 gennaio 2021, che ha confermato le misure previste dal Dpcm del 3 dicembre 2020, integrandone alcune.

Di seguito le principali misure in vigore.

  • Coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute, tali spostamenti devono essere giustificati compilando l'autocertificazione, tali spostamenti devono essere giustificati compilando l'autocertificazione;
  • vietati gli spostamenti in entrata e in uscita da una Regione all'altra e da un Comune all'altro, salvo per comprovati motivi di salute, lavoro, studio e situazioni di necessità;
  • Seconde case: gli spostamenti di un nucleo familiare convivente verso le seconde case sono sempre consentiti, dalle 5 alle 22, all'interno della propria regione e sempre vietati verso le altre regioni. È consentito lo spostamento verso la seconda casa, anche se intestata a più comproprietari, di un solo nucleo familiare convivente.
  • nei giorni 9 e 10 gennaio 2021, è disposta l’applicazione su tutto il territorio nazionale delle misure previste per la cosiddetta “zona arancione” (articolo 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020). Saranno comunque consentiti, negli stessi giorni, gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia;
  • sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) 7 giorni su 7, mentre resta consentito l'asporto fino alle ore 22, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze; per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni;
  • chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno;
  • scuole superiori: didattica a distanza, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori. Dall'11 gennaio 2021, per il 50% degli studenti delle scuole superiori è prevista l'attività didattica in presenza; 
  • scuole dell'infanzia, scuole elementari e scuole medie: didattica in presenza; 
  • nelle università le attività formative e curricolari si svolgono a distanza; possono svolgersi in presenza le sole attività formative degli insegnamenti relativi al primo anno dei corsi di studio ovvero rivolte a classi con ridotto numero di studenti, quelle dei laboratori;
  • riduzione dei passeggeri fino al 50% sui mezzi di trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico;
  • restano chiusi piscine, palestre e centri benessere
  • gli impianti sciistici sono chiusi per gli sciatori amatoriali. Dal 18 gennaio 2021, gli impianti saranno aperti agli sciatori amatoriali, solo dopo l'adozione di apposite linee guida da parte della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e validate dal Comitato tecnico scientifico;
  • chiusi musei e mostre, teatri, cinema e sale da concerto;
  • sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo (anche nei bar e nelle tabaccherie);
  • chiuse sale da ballo e discoteche

Risultato (1916 valutazioni)